Archive

Posts Tagged ‘2cake’

2Cake monster in Cadorna 1995

3 febbraio 2017 Lascia un commento

2cake-95-monsterstyle

2Cake PF, window down a Cadorna FNM, Milano 1995.
In una sera invernale del 1995, di passaggio a Milano, Slog fece un po’ di foto ai treni della stazione FNM Cadorna.
Quel buio buione, che solo le sere invernali milanesi sanno dare, che neppure i flash della macchina fotografica sanno bucare, è rimasto impresso in diverse sue foto, tra cui questa:
un mezzo e2e firmato Kid CKC e 2Cake PF.
Il Kid ve lo posto un’altra volta, e il “mezzo e2e” è spiegato dal fatto che si tratta di una carrozze EB 930, le simpaticamente dette “Leichtstahlwagen”, con quella porta centrale incassata che non permette e2e lisci e completi.
Quanto al pezzo del Cake in autonominato monster style, con quei colori gialli/arancio/verdi che ben si sposano al cupo ambiente circostante e alla tristezza dei pendolari sul vagone, con la scritta di fianco ci ricorda che è il suo compleanno.
Lascio alla vostra immaginazione l’ovvio simpatico gioco di parole con birthday/compleanno e cake/torta.
Categorie:Milano Tag:, , , ,

2 Cake e Woze PF a Cinisello Beach – 1995

15 aprile 2015 1 commento

1995 woze 2cake PF

2 Cake + Woze PF, Ospedale Bassini, Cinisello Balsamo, 1995.

I primi a essere stati fatti furono i 2 piani di biancone in basso, quelli alti un paio di metri, con “Woze” e “95 II Cake” al primo e secondo piano del ponteggio. Poi gli devono essere sembrati poco visibili.
Allora sono tornati per fare, rispettivamente, “Caker!” per il 2Cake ad altezza doppia, in rosa e nero, sul piano 3 e 4 del ponteggio e, sull’altro lato dell’edificio, Woze ha piazzato un “Woze” alto uguale.

Il posto era un cantiere sui terreni dell’Ospedale Bazzini a Cinisello Beach, ridente località a nordest di Milano.

Comunque, la metà degli anni novanta era un periodo che i 2 si sono fatti un bel po’ di tetti, tettoie, muri alti e tutto il resto. Non per nulla si chiamavano Power Flyers.

Un’ultima nota, per gli “italiani medi” che si lamentano delle scritte abusive: in questo caso è l’edificio ad essere abusivo. Infatti, a distanza di 20 anni, sta ancora lì. Ma con le finestre murate. E i pezzi cancellati da una mano di grigio, naturalmente.

Perché le scritte imbrattano, mentre un abbondante manciata di metri cubi di cemento armato, che marcisce in un prato di Cinisello, è una gioia per gli occhi.

1995 woze PF