Archivio

Posts Tagged ‘rendo’

TDK Impatto Nitro 1992

16 maggio 2017 Lascia un commento

Impatto Nitro era la fanzine di writing che fecero i TDK dal 1992.
Non durò tantissimo, uscì un numero 0 in bianco e nero fotocopiata e un numero 1 con copertina a colori (sempre fotocopia) e interno b/n, poi basta.
Ma per quello che mi ricordo fu, se non la prima, una delle primissime fanze di writing italiane.
Dopo questa, almeno a Milano, arrivarono Trap, Tribe e diverse altre.
Se Impatto Nitro su carta la facevano Rendo, Sten e Mec, per questo IMPATTO NITRO su muro mi sembra ci fosse anche la mano di Raptuz.
O, perlomeno, il muro è quello della sua prima Hof di Rodano Millepini, di fianco alle pezze fatte da lui e Asso.
Caratteri semplici e leggibili, dato che era una specie di “pubblicità” della fanza, dopotutto.
Non so che centrasse Bugs Bunny li in mezzo, se fosse una citazione dei cartoons Warner Bros amati da tutti i writers oldskool di NYC, oppure se i TDK erano semplici amanti dei roditori.
Mistero.

(foto: Emsigei)

N.B. I pdf della fanzine (e diverse altre) sono ospitati sul sito di Bol, che le sta scansendo e archiviando, se ne facevate una e la volete far girare ancora, contattatelo!

Categorie:Milano Tag:, , , ,

Rendo TDK in Martesana 1992

20 settembre 2016 Lascia un commento

 

martesana92rendoalberolow

Qui siamo in Martesana, nella storica hall dei MCA.
L’anno, però, è il 1992, e i Milano City Artists non esistono praticamente più da 1-2 anni. La hall, che già era utilizzata da Rendo e Play sin dai tempi dei TSB, rimane casa di Rendo anche dopo la nascita della TDK (se si esclude qualche pezzo saltuario di Graffio).
Il tema ecologista lo rende il pezzo più “politico” di Rendo… e la lama sanguinante della sega elettrica lo rende anche il più splatter della sua produzione!
Il fumettone bianco, secondo me, è grosso così perché si era stufato di fare la chioma dell’albero con 3 verdi diversi e voleva chiudere la pezza più velocemente. Lo dico perché il testo del fumetto è incolonnato in modo un po’ disordinato, e in pezze come quelle di Rendo, iperprecise e mai lasciate al caso, mi fa pensare che boh.
Comunque, andava a coprire un vecchio pezzo di Kaos di 3 anni prima, epoca in cui Sten lasciò le tags che si vedono sopra.
Di fianco c’era il pezzone con la R gigante, ma quello ve lo posto un’altra volta…

(foto: Rufus)

Categorie:Milano Tag:, , , ,

Kaos Rendo Graffio in Mandragora 1988

22 dicembre 2015 Lascia un commento

mandragora88
Mandragora era lo spazio sociale che stava nel seminterrato della casa occupata di Piazza Aspromonte.
Negli anni fu sede di centinaia di serate in cui, musicalmente, c’era spazio per tutto e tutti. E non tanto per dire, ci misi i dischi pure io, una volta. Non parliamo poi dei CKC che ci passarono, quando erano proprio regazzini. La “plaza” di cui molti di loro hanno scritto e parlato era proprio quella di fianco a questa casa.
Comunque quelli di Mandragora, per l’inaugurazione del posto, chiamarono gli MCA per fare questa pezza sul muro di fianco al cancello d’entrata.
Ora, nell’88 si era di bocca buona, e nei C.S. non è che ci si capisse un gran che di writing, ma diciamolo.Kaos, Rendo e Graffio, ve lo devo dire, sta pezza… un po’ marcia lo era!
Capisco che pensavate fosse comunque meglio dei pezzi che c’erano nei centri sociali dell’epoca (ma forse non avevate visto Sharp l’anno precedente, capisco), ma quelle lettere copiate da Bando (neppure troppo bene), i contorni un po’ fat e un po’ skinny, i colori messi così, un po’ a caso… capisco che vi avranno dato un tot di Ver-O Spray (quel verdino chiaro color sbocco, lo riconoscerei tra mille!), ma tutto il pezzo urla: facciamo veloce-intaschiamo gli spray-ciaone a tutti!

Vabbé, dai, sto scherzando. Io nell’88 non riuscivo nemmeno a fare gli spruzzini in basso per testare i colori!
Comunque ricordo che 1988 era l’anno in cui dipinsero alla Biennale Giovani di Bologna. Qualche mese prima di Mandragora, Graffio faceva Arte Spray (a proposito di lettere parigine), qualche mese dopo, oramai nel 1989, Kaos fece una cosa come Pride Power e Rendo uscì con Zeus Army, per capire il loro livello REALE all’epoca.
Dai, vi si vuole bene lo stesso, ma ringraziate che Alfredino (RIP) aveva parcheggiato il Guzzi davanti, almeno un po’ di pezzata l’ha coperta!

(Foto: LeleProx)

TDK a Vimodrone jam 1999

21 settembre 2015 Lascia un commento

 

Vimodrone, “Pianeta Hip Hop”, 19/20 giugno 1999.
L’ultima jam a cui sono andato anche se, rispetto a quelle precedenti, mi sono divertito!
Ci feci anche quello che, per almeno sei anni, fu il mio ultimo pezzo, insieme a Teatro, oramai passato ai THP a tempo pieno.
Mi portai dietro le bonze, la bozza, la macchina fotografica, obbiettivi di ricambio e (quasi) tutto quello che mi serviva.
Dimenticai una cosa sola: i rullini di pellicola (erano tempi antichi, in cui si usavano quelle strane cose).
Il risultato fu che dovetti farmi bastare la manciata di foto presenti nella macchina. E basta.
Che trovare negozi di fotografia aperti di domenica, a Vimodrone, non era cosa.
Decisi, quindi, di fotografare i nostri pezzi, e farmi bastare il resto a fine murata.
Alla fine rimasero 4 foto, che usai per il muro TDK (i primi a finire).

Da destra a sinistra, il muro comprendeva: Rendo, con  un TDK con teschio, secondo me un po’ costretto dalle dimensioni ridotte del muro, rispetto alle muartone cui era abituato, oltre a sfondo con rose e spine che collega i vari pezzi.

Rendo TDK vimodrone 1999

Di fianco Mec, TDK a lettere corrose e sempre sfondo tappezzato di rose e spine.

Mec TDK vimodrone 1999

Poi si passa a Skah, lato vicentino della TDK crew originale, che piazza questa pezzata dedicata alla Virgen.
Penso che sia stato uno dei primi pezzi a tema religioso visti in zona milanese.

SkahTDK vimodrone 1999

Infine il Joker di Raptuz, dedicato alla Spaghetti Funk, che chiudeva la murata (o la apriva da sinistra!).
Rispetto ai pezzi imponenti che fa adesso, questo era un francobollo di nemmeno 2 metri x 2.

Raptuz TDK vimodrone 1999

Infine, la locandina della jam. C’erano, non tutti, ma molti!

Pianeta Hip Hop 99

Categorie:Milano Tag:, , , , ,

Best Rendo – Martesana 1989

13 febbraio 2015 Lascia un commento

best rendo 1989

Questa lunga pezzata di Rendo (circa 10-12 metri per 3) è stata fatta nel 1989 nell’Hall of Fame dei MCA in Martesana. La metà sinistra era già sta pubblicata qui ribaltata, per cui penso sia indispensabile rendergli giustizia postando l’opera completa…

Probabilmente per il fatto che lettere e sfondi siano stati trattati con colori diversi, più “freddi” per BEST e più “caldi” per RENDO, in molti hanno sempre pensato a due pezzi distinti, invece si tratta di un’unica pezzata.

Probabilmente è uno dei pezzi più “armati” di Rendo: il puppet a destra con il bazooka, la N a sinistra con armatura da mecha robot e dotata di mitra caricato a CMC, per finire con il puppet centrale “no mercy”.

E poi le lettere. Con le sue geometrie e le sue dinamiche, diverso da tutti quanti e per questo amato od odiato nel suo lettering. Per capire meglio la costruzione del pezzo, ecco lo sketch originale fornito da Rendo!
RENDO sketch

E la sovrapposizione tra sketch e pezzo finito, per far capire la precisione con cui realizzava i pezzi, salvo gli ovvi allungamenti prospettici dovuti al punto di vista quando si opera sul muro (le parti in alto e in basso tendono ad allungarsi, perché il punto di vista vicino al muro ti fa percepire più schiacciate le parti lontane dal piano visivo – uhh.. spero si capisca quello che intendo!) e le modifiche alle lettere che si fanno direttamente sul muro.

rendo sovrapposizione

Categorie:Milano, Outlines Tag:, , ,

Rendo e Play – Zeus Army – 1989

13 ottobre 2014 Lascia un commento

rendo zeusarmy 1989

La prima volta che Graffio mi portò nella HOF dei MCA in Martesana, agli inizi del 1990, come molti, restai senza parole. Sicuramente i più “europei” tra le crew della vecchia scuola italiana, ma ogniuno dotato di un proprio stile specifico.

Lo stile di Rendo, poi era (ed è) inconfondibile. Non compreso da tutti, ma assolutamente inconfondibile.
Probabilmente, però, dato che tra i suoi estimatori ci stavano i francesi della BBC e Phase2, il problema di “comprensione” è in chi guarda, non nell’autore…

Zeus Army” fatto da Rendo e Play, qui sopra, era una delle pezzate più grosse a Milano, all’epoca. Il fatto che ci abbiano messo pure un robottone jap alla Gundam, poi, è un discreto plus, per quello che mi riguarda…

Categorie:Milano Tag:, , , ,

Raptus Rendo – Padova

23 novembre 2010 1 commento

Nel 91 ci fu a Padova ci fu la prima Jam che io abbia avuto il piacere di vedere. Due pivelli come me e Zoid erano ben contenti di essere stati invitati ad unirsi a un gruppetto di pellegrini da Milano formato da Raptus, Rendo, Guz, Bzk, Mec e Graffio.

Sullo stesso treno incontrammo tutta la delegazione CKC che seguiva Flycat invitato a dipingere. Ricordo che Bang e Kray se la fecero a piedi dalla stazione di Padova al luogo della Jam taggando in pieno giorno tutto quello che gli capitava davanti.

Questo è il pezzo di Raptus e Rendo, seguranno nei prossimi post altre foto ricordo.

Categorie:Padova Tag:, , ,