Archive

Posts Tagged ‘1990’

Craze MNP Incompetentia 1990 o 91

11 ottobre 2016 Lascia un commento

 

craze-91-giambella

Dopo lo scorso post della hall MNP in Giambellino del 93, ritorno con una pezza non finita del Craze risalente al 1990 o 91.
Così antica che, addirittura, la scritta “Incompetentia” è in latino.
Colori Dupli original scavallo dalla vecchia di Cologno e colori ed effettini a bollicine oh so 90’s.
Qualche metallaro di Giambella era passato dal muro e aveva lasciato in mezzo al pezzo la scritta “believe in the devil not in god” cui il Craze, sobriamente, rispose in basso “se ti prendiamo ti spezziamo il culo”.
Meelano Napalmz latinorum!

archivio_writers_90-scan-160321-0013

 

(foto: Japo / JDM photo)

Categorie:Milano Tag:, , ,

Rush MNP “tribal” Giambellino 90

25 agosto 2016 Lascia un commento

 

tribal HOF giambella1990

Questa foto faceva parte di un articolo uscito per qualche rivista per regazzini degli anni 90: Skate? Cioè? Cronaca Vera? Non mi ricordo più.
Foto fatta alla vecchia Hall of Fame MNP, al Giambellino.
Rush ci appare con quelle faccia 50% spavalda 50% tamarra, che l’avresti corcato di legnate, ma sotto sotto sapevi che era (è) un bravo ragazzo…
Oltretutto, fotografato con un berretto da sci, che nemmeno Ingemar Stenmark in uno slalom gigante negli anni 70 avrebbe avuto il coraggio di indossare.
Comunque: mi sembra che la foto facesse parte di una serie, in cui Rush spiegava come si fa un pezzo, dalla prima traccia, al riempimento, all’outline finale.

Bella Rush!

Categorie:Milano Tag:, , ,

Snatch PFB TO in Via Pontano 1990

 

Snatch mar90 pontano

Snatch PFB è un writer londinese attivo dalla metà degli anni 80, che ha dipinto con diversi writers storici del Regno Unito, a partire da Robbo.
Nel marzo del 1990 si trovò a passare da Milano, e lasciò diverse tracce del suo passaggio, a cominciare da questo “Hero”, uscito sulle storiche pareti di via Pontano, allora casa TAC e TWO, un anno prima che diventasse il regno TDK.
Sulla destra del pezzo spunta una parte della pezza “Londra” di Sten, mentre sulla sinistra spuntano l’azzurro e blu che stavano sullo sfondo di un puppet che avevo fatto io qualche mese dopo.

Categorie:Milano Tag:, , , ,

Vandalo LHP sticker 1990

19 maggio 2016 Lascia un commento

 

LHP1

Sticker per la Lion Horse Posse, fatto a tratto-pen sui luridi tavoli del bar del Leoncavallo, in cambio di qualche birra.
Qualche birra di troppo, visto il tratto tremolante…
Il faccione del Dj era brutalmente copiato da uno sketch di Kaos, che avevo studiato più volte, per fare quell’espressione tra il divertito e il minacciosetto.
Lo so, la curva del block LHP è un po’ storta e ci sono altre cose che boh.
Tenete conto che NON ho fatto uno schizzo a matita da ripassare, cancellare e modificare, ma è tutto disegnato sul momento.
Se viene bene, bene. Se no, bene lo stesso.
Basco con stella rossa, tra Kangol e Che Guevara.
Questo sticker è come doveva venire, ma la maggior parte uscì con dei rettangoli verdi, traccia degli avanzi di stampa degli adesivi contro i mondiali di Italia90…

Categorie:Milano Tag:, , ,

CKC prima dei CKC

Qui ci troviamo su uno dei muri dell’oratorio, di fianco alla chiesa del Casoretto.
Quell’oratorio ha visto comparire sulle sue pareti le firme prima, gli esperimenti di pezzi poi, di diversi giovanissimi writers di Lambrate, che poi andranno a formare i CKC.
In seguito, l’oratorio cominciò a stargli un po’ stretto e, con la nascita della CKC crew il 1 maggio 1991, chiesero e ottennero l’uso di una saletta del Leoncavallo (che peraltro stava nello stesso isolato dell’oratorio, ma sul lato opposto), nota per avere sempre uno spesso strato di “nebbia” in qualunque stagione.
E non dimentichiamo la Plaza. I giardinetti di piazza Aspromonte.
Dopo il 1991 a CKC già ampiamente attivi, sulle pareti dell’oratorio continuò ad apparire vernice, anche se più sporadicamente, dato che si presero muri e treni ovunque. L’ultima cosa fu una murata organizzata nel 1997 (di cui si sta cercando la foto delle pezze di Sky e Rae per Pezzate, se le avete!).

Comunque: In questa foto, panoramica del passo carraio con il “Crime” di Spik e “Spine”.

Archivio_90-2016Scan-160319-0014

Il “Crime” di Spik, fotografato di fronte

Archivio_90-2016Scan-160319-0010

“STA” di Staze (R.I.P. King Tony) e la “K” di Kray
Archivio_90-2016Scan-160319-0013
A proposito di questa foto: noto ora la tag di Kray sulla sinistra “CKra”… mmmm… quel CK iniziale…

La “B” di Bang/Bangsta!

Archivio_90-2016Scan-160319-0011

Una delle sue prime, dopo aver trovato il nuovo nome, dopo qualche anno da FoxOne TTC.

Infine, la foto più vecchia: FOxOne TTC, appunto.

Archivio_90-2016Scan-160319-0012

Fox One, scritto con la F alla rovescia, era il vecchio nome di Bangsta.
All’epoca di questo pezzo, pur essendo ancora un regazzino, dipingeva già da un paio d’anni almeno (nei commenti link a uno dei suoi primi pezzi, dell’87 in Bazzini), e si vede dal maggior controllo nelle linee rispetto ai vecchi pezzi.
Puppet BBoy, con “papiro” per la firma (tremenda usanza di fine 80’s e primi 90’s), scritta TTC (The Town Crew) dediche alla Zulu Nation e, naturalmente, a FlyCat che insegnò le prime cose e aprì le porte di Bazzini a molti di questi kids.

Queste foto, una serie di 4-5 in bianco e nero, sono state fatta da Japo / JDM Photo, all’epoca della seconda murata per Fausto e Iaio (1990), uccisi 12 anni prima in Via Mancinelli, dietro al muro dall’altra parte dell’oratorio.

Mec TDK in Pontano 1990

26 aprile 2016 Lascia un commento

MEc 89 pontano

Questa, a occhio, dovrebbe essere una delle prime pezze TDK.
La pezza di fianco, l'”Enemy” di Sten, era ancora firmato TAC ed era del 1989. Questa dovrebbe essere di poco successiva, con i Damage Kids appena formati.
Era Milano nel 1990 e Mec, come molti, era schiavo dei fiocchetti per gli sfondi. Ci siamo passati quasi tutti, anche se molti negano a posteriori, ma ho le prove fotografiche.
Non mi spiego il muretto in pietra a secco, ma suppongo che ci sarà stato un motivo.
Tremano i polsi, invece, a vedere i contorni con quel rosso della Duplicolor: la coprenza delle Dupli è, diciamo, quantomeno discutibile, è farci un outline con il rischio di dover ripassare la linea ventordici volte…
In seguito, comunque, questa pezza è stata coperta da altre, quindi nessuno ha visto il rosso stingersi, cosa che, con quegli spray, accadeva nel giro di qualche mese, anche sotto un pallido sole primaverile.
Note di colore: in alto a destra si legge Flycat, Madbob, Spyder e Shad mezzi cancellati, e il motivo è che boh.
Invece, in alto a sinistra, tag originale di Asso, ex socio di Raptus prima dei TDK.

Categorie:Milano Tag:, , ,

Vandalo e Teatro al Leoncavallo, 1990

22 aprile 2016 Lascia un commento

vandalo50 1990

Vandalo + Teatro S13, “Power”, C.S. Leoncavallo, Milano 1990.
La scritta era di Teatro, il puppet con Tank Girl era mio. Il 50 era perché stavo festeggiando il mio 50esimo pezzo, sul muro con filo spinato appena ricostruito, dopo la demolizione da ello squat da parte degli sbirri e del Comune di Milano.
Alla destra di questo pezzo c’era un pezzo di Inox.
Alla sinistra, dove stava una volta il salone, c’era l’enorme IFIXTCENTCEN che Luca Abort aveva vergato a spray, prima di un loro concerto (degli Ifix, intendo), circa 1987…
Eravamo appena tornati dal Muro dei Mondiali, e avevamo casse piene di bonze da usare.

Categorie:Milano Tag:, , , ,