Archivio

Posts Tagged ‘pwd’

Flycat Tritalo DropC FlyerX, lungolinea 1991-92

21 novembre 2019 Lascia un commento

Quarto e ultimo appuntamento per il decennale di Pezzate: dopo la metro di Papilly, la banchina di MadBob e il bombing in centro a Bologna di Rusty, concludiamo la serie con questi bombing in banchina a Vila Fiorita.

Se nella serie di post usciti su pezzate sotto il tag “La Linea” potete leggere quello che c’era lungo i muri che costeggiano la linea verde della metropolitana milanese, dall’estremo est fino all’ingresso sottoterra di Cimiano, qualcosa bisogna dire anche delle banchine.
Oddio. Molto è stato scritto, molto ce ne sarà.
Le banchine sono state una caratteristica milanese per un tot di anni, e quella in foto la ricordo per un motivo molto semplice: io la metro, purtroppo, non la prendevo mai.
Era successo che, per motivi di cui non fregerà a nessuno una minchia, ero andato a Gorgonzola in macchina, con un po’ di amici.
Non ricordo nemmeno più il perché, ma non era per comprare l’omonimo formaggio.
Doveva essere, tipo, il novantadue o novantatre.
Mi ricordo che pioveva pioggia e, quando trovai l’auto parcheggiata con la batteria completamente scarica, alle 3.00 di notte, piovvero pure articolate bestemmie.
Per fortuna gli amici macchinati mi riportarono a casa.
Il giorno dopo si trattava di andare a recuperare il pandino.
Ci andai con la metro.
Ora, da milanese di città, andare oltre Cimiano era cosa rarissima. A Cimiano c’è il Parco Lambro e, ok, ci si andava frequentemente.
Ma le fermate dopo erano il regno dei pendolari, di quelli che venivano da fuori. Erano in nomi di fermate esotiche da cui arrivavano amici che vedevi solo il fine settimana.
Con l’esclusione di Cologno per la Vecchia, per molti, ma io ci andavo in macchina.
Comunque, in quel rarissimo, oserei dire unico, viaggio sulla line verde nelle fermate suburbane, vidi passare un mondo di cui sapevo quasi niente: il bombing lungolinea sulla verde.
E tra questo, quello che vedete in foto: una sequenza di alcuni di quelli che han fatto la storia del writing milanese: pezza con FLY 3D di Flycat, TRIT di Tritalo, DROP di DropC (che aveva da poco abbandonato il barre e frecce per evolvere le sue lettere) e, un po’ staccato, FLYER di FlyerX. E anche un Kray CKC solo outline, sotto a Drop!
Tutti sulla parete vetrata della stazione Villa Fiorita, tutte risalenti, penso, al 91-92.
In quel viaggio mi accorsi di tutto quello che stava uscendo sui muri a est di Milano.

Categorie:Milano Tag:, , , , , ,

MadBob PWD “Soul” MM2 Loreto 1989

19 novembre 2019 Lascia un commento


Secondo appuntamento in attesa del decennale di Pezzate Passate, dopo il Papilly di ieri: questa volta tocca a MadBob!

La foto è quella che è, ve la beccate così. Ho cercato di “sistemarla” un po’, ma non puoi fare molto con la fotocopia a colori di una foto buia fatta dall’altra banchina in Loreto.
Ma questo è, comunque, un pezzo storico del bombing milanese.
Era il 1989 e venivano fatti i primi bombing nelle banchine della metro. Le banchine erano una cosa abbastanza ambita, dato che, anche quando si trovava qualche treno parcheggiato nelle stazioni o nei tronchini, il treno sarebbe stato buffato
subito, mentre la banchina, forse, qualche giorno se la faceva.
Se non potevi essere visto sul treno, potevi essere visto dal treno.
Nella scala di valori dei bomberz milanesi le stazioni sotterranee “valevano” di più di quelle all’aperto. Più difficili da raggiungere e con meno tempo a disposizione per pezzare.
Sulla linea verde capitava così che si entrava dal canalone di Cimiano, dove la linea MM2 lascia l’esterno e si butta sottoterra, e si camminava fino alla stazione Udine, il primo obbiettivo sotterraneo.
Ma la MM2? Le stazione della linea rossa?
Ecco, è qui che follia e genio s’incrociano.
In una notte del 1989, in cui l’usuale gruppo di PWD e Freaks si avventurava a piedi verso il buio (dentro) del tunnel MM2 in direzione Udine, MadBob prese la sua bicicletta, scese nel tunnel e partì.
Direzione Loreto, dove la linea verde incrocia la rossa.
Ci arrivò dopo quattro chilometri e mezzo di pedalata al buio totale, tra le rotaie della metro.
Cambiò linea, arrivò sulla banchina della MM1 e lasciò questo SOUL.
(O almeno, questo è quello che mi dice Shad)
La storia nei particolari, raccontata da alcuni dei protagonisti di quella notte, la potete leggere nel libro Buio Dentro.
Quello che non so è chi è il Soul a cui è dedicato il pezzo!

Categorie:Milano Tag:, , , , ,

Sky4 pixelstyle in Argonne 1991-92

Ieri era il 28esimo anniversario della CKC crew, ci vuole un post in tema per festeggiare!
Anni fa fu postata su Pezzate una foto con un “lumacone” di Guz, datato 1992.
Di fianco appariva un pezzo della prima lettera di quello che vedete in foto: se non il primo, uno dei primi pezzi pixelstyle di Sky4.
Si trovava in Via Dottesio, piccola via vicino alla fine di Viale Argonne, regno di CKC e TKA.
Anni dopo postai io sul mio blog il pixelstyle del CieloQuattro a Treviso, datato 1991.
Ora, non saprei dire se uno era il primo primo e l’altro il primo secondo, rimane il fatto che  Sky stava cacciando delle bombe di stile a un livello che pochi riuscivano a eguagliare in quegli anni.
La foto (di Secse One) è di qualche anno successiva, quando l’umidità di risalita di questo terrapieno della ferrovia cominciava a portarsi via buona parte delle vernici, ma quei pixel erano ancora li a martellarti la retina.
A fianco dediche a soci di crew, amici, parenti, vicini di casa.
Sull’altro fianco il lumacone era stato coperto, intorno al 93-94, dallo stesso Guz con un barre e freccie monocolore.
Da notare poi, sul pezzo di muro grezzo a destra delle dediche, sotto la targa stradale di via Dottesio, una manciata di tag a colori scuri, sotto cui si intravedono dei throwie solo outline bianchi: in alto quello di Dose, mentre in mezzo alle tags si vede quello di Staze (RIP).

Categorie:Milano Tag:, , , , ,

1990: Vecchie tags al Casoretto

PWD crew tag, sulla finestra di una cantina circa dal 1990. Forse di Flycat? Boh, comunque resiste ancora intoccata.

Vandalo LHP (pre-S13), Kino LHP, Ask1 (pre-CKC), Via Mancinelli 1990.

Mentre venivo via dal presidio per Fausto e Iaio di sabato pomeriggio, ho fatto un giro per Via Mancinelli.E ho trovato delle anticaglie riemerse dal passato, sotto strati degni di un archeologo.
Questa porta di una cabina ENEL, infatti, era stata bianconata durante qualche ristrutturazione dell’edificio di cui fa parte.
Probabilmente in seguito a qualche tentativo di cancellazione di tags successive fatte sul grigio, hanno cercato di rimuovere tutto.
Solo che sotto al grigio c’era la sorpresa.
Probabilmente risalenti alla seconda murata per Fausto e Iaio del 18 marzo 1990: in alto, sopra la maniglia a destra, una mia tag in nero del 1990, prima di S13 crew nel periodo in cui scrivevo LHP. In basso, a sinistra in nero boh (magari è una firma successiva), mentre a destra, sotto la mia, si intuisce (in verde nitro ver-o-spray, lo riconosco) la tag di Kino LHP sovrapposta a quella in arancione o rosso scolorito di Ask1 di cui si nota la tipica S, un anno prima che nascessero i CKC di cui fu tra i fondatori.
La tag PWD che ho postato più in alto, per dire, era a una decina di metri da queste.
Lambrate bombers 27 anni dopo!
Categorie:Milano Tag:, , , , , , , ,

Blue Sky over Martesana 1993

6 febbraio 2017 Lascia un commento

sky-anfiteatromartesana-93

Sky4 in Martesana ha fatto quei ventordicimila pezzi insieme a CKC, di cui una discreta parte nel 1993, e si fa fatica a ricordarseli tutti.
Qui caccia un blue Sky con freccie rientranti e uscenti, usando, a parte il 3D, solo azzurri, blu e verdi. Purtroppo la luce spenta degli autunni milanesi del 93 spegne i colori, per cui, in foto, verde, azzurro e verde acqua vanno un po’ insieme, facendo perdere tutte le decorazioni all’interno delle lettere.
Dal vivo si vedevano, giuro!
Ho provato a “tirarlo fuori” via software di fotoritocco, ma troppa sbatta e non veniva bene.
Lo sfondo così “ritagliato” sui lati, diciamolo, con quel bordo bianco speso da un lato e sottile dall’altro è un po’ meno che bellissimo… si vede che non voleva andare sopra ai pezzi di fianco. O che si era cacato il cazzo!

(foto: Rufus)

Categorie:Milano Tag:, , ,

Dumbo a Chinatown 1998

5 gennaio 2017 Lascia un commento

 

dumbo-chinatown-98

La zona è la Chinatown milanese, in una delle vie intorno a Via Paolo Sarpi, nelle vicinanze del Deposito Bulk, da cui sono partiti molti dei bombing tour di Dumbo e soci.
In questa foto (di Secse) un classico Dumbo softie argento-nero, fatto sopra qualche vecchia tag.
Poi, se guardate sul portone marrone a destra, ci sono alcune altre tags.
Tra queste, in marker bianco, un’antica tag di MadBob PWD, probabilmente lì dai primi anni 90’s.

madbob-vicino-dumbo2

Aggiungo infine un’altra foto (di PeeGuee), notturna, dello stesso softie di Dumbo in un periodo precedente, in cui non si vedono le tags rosse ZLK aggiunte successivamente.

15823982_10155514896879237_252086984_o

Categorie:Milano Tag:, , , , , ,

Mace-Solow al Macello di 3viso 1994

29 settembre 2016 Lascia un commento

 

mace-tv-macello-andrea-1994

In diversi lo sostengono, ma “Andrea” è uno dei pezzi più belli fatti in Italia.
Nel 1994, quando è stato fatto, probabilmente il migliore.
Qualità della scrittura, bars & arrows, tagli e movimenti, connessioni e overlap, scelta dei colori, fino ai pupazzetti sparsi per le lettere e allo sfondo semplice rosso su bianco.
Mace-Maceria, qui firmante Solow PWD ADM, ha insegnato a tutta Treviso (e anche al resto d’Italia) come si scrive dalle pareti dell’ex Macello.
Di fianco, su entrambi i lati, ci sono la fine e l’inizio di un paio di pezzi di Starch CKC.

(la foto viene dall’archivio di Seeso, anche se non l’ha fatta lui!)

Sky4 in Argonne 93-94

17 settembre 2016 Lascia un commento

 

a012sky4cieloargo

Questo “Cielo” dedicato a Spyder7 era nella hall in fondo a Viale Argonne, sul terrapieno della ferrovia.
In quegli anni era palestra di CKC e TKA + ospiti vari.
L’anno esatto non me lo ricordo, ma dovrebbe essere intorno al 93-94, dato che le altre foto di Argonne che mi ha mandato Rufus sono di quelle date.
Bella pezzata, peccato per la foto sfuocata.

Categorie:Milano Tag:, , ,

Flycat puppet in Ticinese 1988

27 aprile 2016 Lascia un commento

Questo puppet di Fly, con dedica ad Atomo, è firmato con TFS (THe Fabulous Sprayers), la sua vecchia crew con Sher, anche se già dall’anno precedente esistevano i PWD.
Era sul muro di via Santa Croce, al Parco delle Basiliche, realizzato durante la murata contro l’eroina organizzata dai C.S. milanesi, del novembre 1988.
Puppet un po’ perplesso, probabilmente per la gran quantità di punks e simili che avevano preso le bonze in mano, per la prima volta, per andare su quel muro.
(Foto Japo / JDM Photo)

Flycat – Kelo in Argelati 1989

2 gennaio 2016 Lascia un commento

flycat argelati 89
Questa dovrebbe essere una delle ultime foto che mi rimangono, del parchetto in Via Argelati, fatte nella primavera del 1990.
Buona parte dei pezzi erano del 1989, anche se il muro è stato iniziato molto prima.
Quell’anno il Consiglio di Zona aveva fatto fare i murales che si vedono sullo sfondo, per coprire i pezzi precedenti (di Spyder7, Flycat, Kaos, Shad e qualcun altro).
I murales erano copie di quadri di Bruegel fatti da studenti dell’Accademia, se non ricordo male.Furono subito bianconati e ricoperti dai PWD.
E questo KELO di Flycat fu uno dei primi pezzi ad andargli sopra.
Va detto che, comunque, il quadro di Bruegel ricopiato su questo muro, “La Parabola dei Ciechi“, rappresenta perfettamente il modo in cui le amministrazioni pubbliche hanno sempre trattato il “problema” writing, credendo di risolverlo: ciechi che guidano altri ciechi e destinati a sbattere la faccia contro (questo) muro.

A distanza di 25 anni da questi primi pezzi, oltretutto, vorrei ricordare che, un paio di anni fa, era stata fatta una murata collettiva a ricordo di Spyder7. Durante quella murata arrivò la polizia e ci furono delle denunce per imbrattamento.
Giustamente, il denunciato è stato prosciolto in queste ultime settimane.
Sarebbe stato abbastanza ridicolo condannare un writer per imbrattamento nel 2015, quando il muro dell’Argelati è stato ININTERROTTAMENTE dipinto almeno dal 1988…