Archivio

Posts Tagged ‘1991’

Quei rissosi, irascibili elleaccapì: il fumetto

25 maggio 2020 Lascia un commento

In un post di qualche tempo fa, Fumo raccontava del fumetto che scrissero durante uno dei vari tour degli LHP.
Sono andato a recuperare la fanza, ed eccolo qui.
Non è una graphic novel, non vi stupiranno con effetti speciali, non verranno raccolte su un albo monografico: sono 2 pagine.
Del resto, fare fumetti, disegnare, scrivere i testi, alla lunga è una rottura di coglioni.
Le due pagine uscirono su Grunt! una fanzine a fumetti fatta in Via dei Transiti 28, ovvero il Centro Occupato T28, spazio cui facevano riferimento, oltre al Leoncavallo.
Di Grunt uscirono 2 o 3 numeri se non ricordo male. Contenevano articoli politici, antifa, antirazzisti, ma in buona parte fumetti.
Lo avevamo anche in distro alla Whip/S13, ne vendemmo svariate copie e, boh, non ricordo se mai glie le pagammo.
Quello degli LHP fu realizzato nell’aprile del 1991. Gli autori erano Fumo e Core: il primo per i disegni, il secondo per i testi.
Il primo ricerca un tratto tra Mattioli e Pazienza, senza peraltro trovarlo. Il secondo vorrebbe essere diretto, rapido e feroce come Ellroy, ma finisce subito per buttarla in caciara.
Meglio così.
Nonostante la vena satirica, l’episodio raccontato è realmente accaduto, e i personaggi citati sono realmente esistenti.
I nomi non sono stati cambiati per non proteggere gli innocenti.

Categorie:Milano Tag:, ,

Zona Est Posse, skatepark Gratosoglio 1992

29 novembre 2019 Lascia un commento


A voler essere precisi era una domenica.
Il 16 giugno del 1991.
Sotto i casermoni rossi che vedete sullo sfondo, sotto alle torri bianche che stanno fuori dala foto sulla sinistra, e con l’istituto tecnico Kandinskij dietro le spalle.
Quella domenica s’inaugurò lo skatepark del Gratosoglio, primo skatepark in cemento a Milano.
Ci fu un contest di skate organizzato dalla rivista SkateSnowBoard, sound system dei Fighting Radical Rappers e concerto thrash hardcore di Extrema, Creepshow, Why Are They?, Walo Walo e DDI.
E ci fu anche una jam di writing dentro e fuori dallo skatepark. Ci feci una pezza pure io sul lato dello skatepark che sta a destra della foto, mentre sulle rampe interne ci pezzarono Sten e Mec TDK.
Qualche mese dopo, nel 1992, sul lato lungo spunta questo Z.E. Posse, probabilmente fatto da Bzk, che tracciò anche il famoso “Zona Est Senza Rivali (in linea)” alla HoF di via Pontano, o forse da qualcun altro della crew (composta da Sys, Dose, Flash 1, Dep, Bzk, Guz, Jet, Salbador, Steve DJ, un mix di TKA, TAC/CYB).
Gli altri pezzi ai lati, invece, non so di chi siano.
Il nome della Posse ti diceva subito da dove venivano: i paesi a est di Milano, Cassina De Pecchi, Vimodrone, Cernusco… per cui abbastanza rarità vederli così fuori zona.
Beh, tutti eravamo fuori zona, arrivati per la jam dall’est e dall’ovest di Milano.
Il Gratosoglio ospitò uno dei primissimi writer milanesi, Tritalo, e i suoi primissimi pezzi.
Ma per avere altri writers cresciuti all’ombra delle torri bianche bisognerà aspettare ancora qualche anno.
Ora quello skatepark non esiste più, ma è stato demolito per costruirne uno ancora più grande: la GratoBowl.

(foto: Nadia)

Aggiungo anche lo “Shred” che feci io sull’altro lato…

Steve DJ ci ha mandato gli scatti di loro che dipingevano.

Schermata 2020-04-21 alle 11.27.41Schermata 2020-04-21 alle 11.27.55Schermata 2020-04-21 alle 11.28.07

Sky4 pixelstyle in Argonne 1991-92

Ieri era il 28esimo anniversario della CKC crew, ci vuole un post in tema per festeggiare!
Anni fa fu postata su Pezzate una foto con un “lumacone” di Guz, datato 1992.
Di fianco appariva un pezzo della prima lettera di quello che vedete in foto: se non il primo, uno dei primi pezzi pixelstyle di Sky4.
Si trovava in Via Dottesio, piccola via vicino alla fine di Viale Argonne, regno di CKC e TKA.
Anni dopo postai io sul mio blog il pixelstyle del CieloQuattro a Treviso, datato 1991.
Ora, non saprei dire se uno era il primo primo e l’altro il primo secondo, rimane il fatto che  Sky stava cacciando delle bombe di stile a un livello che pochi riuscivano a eguagliare in quegli anni.
La foto (di Secse One) è di qualche anno successiva, quando l’umidità di risalita di questo terrapieno della ferrovia cominciava a portarsi via buona parte delle vernici, ma quei pixel erano ancora li a martellarti la retina.
A fianco dediche a soci di crew, amici, parenti, vicini di casa.
Sull’altro fianco il lumacone era stato coperto, intorno al 93-94, dallo stesso Guz con un barre e freccie monocolore.
Da notare poi, sul pezzo di muro grezzo a destra delle dediche, sotto la targa stradale di via Dottesio, una manciata di tag a colori scuri, sotto cui si intravedono dei throwie solo outline bianchi: in alto quello di Dose, mentre in mezzo alle tags si vede quello di Staze (RIP).

Categorie:Milano Tag:, , , , ,

Bzk in piazza Udine luglio 1991

Per quelle coincidenze che spesso capitano quando ci sono connessioni con gente cresciuta negli stessi posti e negli stessi anni, Moez aveva fotografato lo stesso muro della pezzata di Bzk postata ieri, ma nella versione precedente.
Questa si sicuramente del 1991.
Abituati a vedere gli stili usati da Bizoga negli anni seguenti, fa specie vedere lettere così pulite e quello stile quasi simile alle cose dei primi TDK, con tutta la paletta di colori Dupli in parete!
Lascio il commento a Moez:

io in questo post mi ci riconosco proprio! giri in bici a far foto ai pezzi, stessi percorsi tra l’altro, zainetto e macchina fotografica, prima con una Minolta compatta, dopo con una reflex Canon con vari obbiettivi, prima in pellicola e poi anch’io in dia!!!
Stile “shooting photos like a pro” ahaha! Io credevo di poter eguagliare Henry Chalfant e James Prigoff, gli autori di “Spraycan Art”!
E poi incredibile, io ho fotografato in pellicola (il pezzo precedente a quello dello scorso post NDR) lo stesso muro di Piazza Udine, ben riconoscibile dalle decorazioni del sullo sfondo! (…) la mia foto l’ho scattata il 9 luglio del 1991!

Quindi, se questo è del luglio 91, il pezzo postato ieri può essere fine 91 o 92…

Categorie:Milano Tag:, , ,

Bzk in Piazza Udine 1991-92

3 maggio 2017 6 commenti

E quindi avevo preso quest’usanza di farmi giri in bici, portandomi lo zainetto con la macchina fotografica, per fotografare le pezzate in giro.
Solo che, per qualche breve periodo, mi era venuta la balzana idea di shooting photos like a pro, e quindi fare le diapositive.
Ora, in questi anni di digitale sembra di parlare di maniscalchi per ferrare i cavalli o locomotive a vapore, ma molti professionisti della fotografia, tuttora, sostengono la superiorità della diapositiva sulla pellicola, per non parlare del digitale.
Mah. Sarà vero per Ansel Adams o Henri Cariter Bresson, ma per rivedersi le pezzate viste in giro con gli amici, le foto stampate erano più agevoli.
Tutte queste righe per dire che: questo pezzo l’avevo fotografato in diapositiva, insieme a quelli vicini e a quelli TGF e UK, in un giro di bici e foto partito dall’Ortica, finito al Parco Lambro e passato da Lambrate e Piazza Udine.
Solo che i box delle diapositive sono un discreto fastidio da mantenere. Le ho piazzate in una scatola nell’ultimo trasloco e boh. Non le trovo più. Ne quelle, ne altre del 1990-91-92.
Saranno in cantina, da qualche parte.
Salteranno fuori prima o poi. Spero.
Ogni tanto ci penso e maledico pure divinità sumere di cui si è persa la memoria.

Per fortuna c’era Rufus, che passò di li tempo dopo con una macchina fotografica furbamente caricata a pellicola negativa.
Mi dice che è del 1991.
Io non mi ricordo più. Era il periodo in cui i TKA erano ancora Three Kids Alone? Boh.
In mezzo mi sembra di leggere un Thorugh Kaos Alone, però. Non è che sia 92?
Vimodrone Posse c’è, però.
Chi sa, parli!

Categorie:Milano Tag:, , ,

Bang in “saletta CKC” 1991

Come tutti sanno, la storia dei CKC inizia a Lambrate, tra la Plaza (Piazza Aspromonte), il Casoretto a Lambrate e i dintorni.
Non mi ricordo se erano già CKC o con le crew precedenti, ma alcuni di loro, almeno quelli che passavano più spesso dal Leoncavallo, chiesero di poter utilizzare una saletta, all’epoca vuota, come punto d’incontro.
La nebbia dei lotti in quella stanza è rimasta leggendaria, e se la ricorda chiunque sia entrato almeno una volta nel locale.
Per quelli che non ci sono mai stati, eccola qui, in uno dei rari momenti in cui pure la nebbia era calata ma non collassata (colto il gioco di parole?). Sulle pareti, prove di scrittura loro e degli altri frequentatori.
Nella foto, softie argento e rosso di Bang in primo piano, sopra a sinistra tag in nero e piccolo softie di Ask1, di fianco softie goccioloso di Moez (che ha fatto la foto). Nell’angolo buio a destra si intravede anche una tag di Yndy color tra su de ciuc

Jet4 al Parco delle Basiliche 1991

Questo “Silk” l’ha fatto Jet4, mio fratellino in S13, durante la murata memorial per la Valeria, scomparsa qualche tempo prima.
Di fianco, sulla sinistra spunta una parte del pezzo di Teatro e, se non ricordo male, a destra c’era qualcosa di Echo/Papilly (ma sarebbe meglio se trovo la foto, eh?).
Il mio stava sull’altro fianco di quello di Teatro.
Comunque, giuro, non riesco a ricordare il motivo per cui ha fatto un pezzo con scritto “seta”. Di più. Non riesco a capacitarmi che ci sia, questo motivo.Mah.

Faccio notare lo stuolo di birre per terra, dietro, che possono spiegare molte cose…