Archivio

Posts Tagged ‘MNP’

Welcome to Darsena 1992

21 settembre 2019 Lascia un commento


Welcome to Darsena.
Questo titolo non vi è nuovo. Avevo fatto un post tempo fa che si chiamava Welcome to Darsena che mostrava il panorama fotografato nel 1998.
Ma qui siamo poco dopo gli inizi, e molti delle pezzate e bianconate che vedete hanno dietro e davanti storie diverse.
Cominciando da sinistra, dove spunta il 3 di S13, pezza fatta l’anno precedente da Jet4 e Teatro (la storia l’ho raccontata qui).
Di seguito spunta il primo TDK. Come l’S13 nostro, dovrebbe essere del 1991, di poco successivo. Dovrebbe essere stato fatto da Sten e Mec, se non sbaglio, presumo per “tenere il posto” per il TDK a blocco che fecero più avanti nel 1992, e che rimase a lungo intoccato, fin verso la fine degli anni 90 (tanto che è visibile nel panorama 1998).
Al centro spunta il bianco del bloccone MNP. Fu la seconda murata Napalmz, fatta da KayOne e Rush rullando biancone spesso in pieno giorno (per dire quanto importasse al Comune e alla soprintendenza quel muro lì…), c’era un MNP precedente, di Craze, Rush e KayOne se non ricordo male) sul casotto a sinistra non inquadrato in foto, ma venne grigionato e i Napalmz dovettero ribadire il concetto.
Lo fecero con quello che fu il primo vero e proprio megablock milanese.
In una sera di particolare ignoranza Shad e Kado TKA ci pezzarono sopra. La pezza fu immediatamente devastata dai Napalmz, e Rush, che dalla MNP era passato da poco proprio nei TKA ci quadagnò… una pizza in faccia. E nemmeno centrava con la pezza.
Seguì subito un nuovo blocco MNP, lievemente più grande.
Sopra l’MNP, a livello strada, c’è la casa occupata di Via Gorizia, su cui s’intravedono la pezza firmata Vandalo, Teatro, Jet4 del 1991. Io feci lo Squat Defender di fianco alla porta della casa.
Di fianco all’MNP, invece, spuntano i colori pastellosi di un DASV. E chi cazzo sono questi? Erano le iniziali di (D)ayaki, (A)tomo, (S)chwarz, (V)andalo. Era il gennaio del 1992, l’Isola Posse All Stars suonava all’Adrenaline, nei sotterranei della casa occupata, e presentavano “Sfida Al Buio” di Speaker DeeMo, e Atomo convinse il Dee a scendere sulle rat infested rive della Darsena per cacciare una lettera a testa.
La storia completa prima o poi la racconto, ma ci trovammo al buio delle 8 di sera di metà gennaio a buttare in parete la prima cosa che ci veniva. Non esattamente un pezzo preparato…
I piccoli bianconi che spuntano dopo erano di due, all’epoca giovani writers del sud ovest Milano, quella zona tra Giambellino, Lorenteggio e Barona che si contendeva la scena con l’est Milano delle crews di Loreto, Lambrate e dintorni.
Sono quelli, sempre del 1992, di Yazo e Tebò. Qualche tempo dopo Yazo entrò nei THP.
Sul lato sinistro spunta un altro biancone, di cui… non ricordo niente!
Se avete foto o ricordate cose, ditemi che aggiorno il post.

Ora la Darsena è la tristezza di un muro grigio su questo lato e mattonicini da recinzione di villetta brianzola sull’altro.
Il Comune grigiona le pezze nuove, come quella alla memoria di Dax, dietro la scusa della non approvazione della soprintendenza.
Mah.
Dal 1989 fino alla ristrutturazione quel muro è sempre stato pezzato, e la soprintendenza non l’ha mai vista nessuno.
Possono passare tutte le mani di grigio che vogliono, ma non cancelleranno gli ultimi 30 anni della storia di quel muro.

(foto: Tark TCR)

KayOne MNP puppets in Giambellino 1993

Il luogo è il muro dei MNP al Giambellino, e l’anno è, appunto, il 1993.
Questi facevano parte di una murata collettiva dei Napalmz che, oltre alle pezzate vere e proprie, aveva anche 4 puppets che rappresentavano 4 componenti della crew.
Quelli che vedete in questa foto sono Chief e Zen, ritratti e stilizzati dalla precisissima mano di KayOne.
Tutta la murata l’avevo fotografata pezzo a pezzo, con l’idea di montarla insieme per fare una nastrata con tutto il muro.
Naturalmente, 24 anni dopo, sono ancora nell’album, ancora separate, ancora nella loro bustina trasp.
Purtroppo la foto dei puppets di Craze e Kay m’è venuta sfuocata a schifo, ma nel Flickr di Kay trovate la murata intera.
Infine, no.
Quelle piante li sotto no. Potete farci cordame al massimo.

 

Categorie:Milano Tag:, , , , ,

Welcome to Darsena!

21 aprile 2017 5 commenti

Della Darsena e dei pezzi che sono stati fatti li, da almeno il 1991 in poi, ne abbiamo parlato in diversi post, dal primo bombing MNP ai primi softie S13-LHP, dai pezzi dell’87 sulla casa occupata a quelli degli anni successivi (1991 e 1994), fino ai bombing VDS di fine anni 90.
Sopratutto quelli sulla riva non duravano molto, venendo subito ricoperti da bombing successivi.
Questo non succedeva sempre, però. Alcuni pezzi durarono diversi anni.
In questa foto, fatta da Secse nell’estate del 1998, si vede un panorama abbastanza vario: partendo da sinistra si vede un pezzo della murata fatta da Phato e Shad (penso nel 1992) sul Kasotto, seguito da un paio di piccoli pezzi non riconoscibili, dopo l’albero il “Buio” di Bzk, seguito da uno che boh e dalla pezza di Dumbo in nero con outline bianco del 97-98, con cui coprì l’S13 del 1991.
Al centro il TDK che Sten, Mec, Raptuz e Reo fecero poco dopo l’S13.
Subito di seguito il MNP grande, che i Napalmz fecero per rimarcare il territorio dopo che Shad e Kado TKA andarono sopra all’MNP precedente in ignoranza style.
Going over sopra al going over, quindi. Un pochino poco attenti, però, dato che il loro sfondo fiammeggiante andò sopra al D.A.S.V. firmato (D)ayaki-(A)tomo-(S)wartz-(V)andalo del 1992 (questo non so se lo posto, la storia è divertente ma l’oggetto bruttarello…).
Di seguito, pezzi e pezzulli successivi, oltre al gruppo di omarelli che pescano nel naviglio.
Sulla casa occupata, dietro, si vedono i resti della prima pittata S13 del 1991 (sulla casa a sinistra in basso), quelli di Teatro del 1994 circa (il primo piano) e quelli intorno al 1997-98 (in basso a destra) firmati Vandalo e Honey.
8 anni di writing sul porto di Milano.
La Darsena vera, non la tristezza che c’è ora.

Zoid rooftop bombing 1993

Zoid ha scaricato bombe in giro per Milano fin dagli inizi con alcuni dei futuri ZN13, poi girando spesso con il Craze MNP (a proposito… la tag che spunta dal bordo del muro sarà la sua? e cosa c’era d’altro?) e lasciando molte tracce a 2-3 colori per le strade e, occasionalmente, pure sul metallo.
Qualcosa rimane in giro tuttora, angoli nascosti, muri mai ristrutturati, tetti e qualcos’altro.
Questo è al primo piano quindi non lo chiamerei heaven spot, ma concediamogli il rooftop!
Bianco, nero e rosso sanguinante. 93 ben evidente.
BOR in alto suppongo stia per Borromeo, piazzetta nel centro di Milano che fu per un po’ di anni la mecca della scena skate milanese, radunando sui suoi scalini anche un folto gruppo di gente che si divideva tra la tavola e le bonze.
Cosa non certo apprezzata dalla folta popolazione di magistrati, avvocati, notai e amici degli sbirri che abitavano nei palazzi intorno…

(foto: Slog)

Categorie:Milano Tag:, , ,

MNP bombing primi 90’s

24 gennaio 2017 Lascia un commento

craze-mnp-stephenson
Il luogo è il ponte dello svincolo autostradale che porta a Viale Certosa, scavalcando Via Stephenson, la ferrovia con la stazione Certosa FS e Via Triboniano, per scendere a incrociare il viale.
Qui, nei primi anni 90, la Meelano Napalm Posse fece uno dei primi bombing in zona Certosa, arivando sul fianco di questo ponte nelle foto che vedete, per poi aprire il muro della fabbrica degli Intonaci Terranova, dove in tanti hanno fatto bombing visibili da autostrada e tangenziale negli anni.
Qui erano Craze, KayOne e Chief.
Quello rimasto al meglio è il throwie del Craze, forse per i poteri da highlander del marrone che aveva utilizzato.
Perché il Kay softie in nero e la tag di Chief in blu sono quasi sparite.
Per poterle rivedere ho dovuto andare a vedere le immagini di google street view del 2008, quando qualche traccia di vernice era ancora visibile.
Ora il seguito del ponte è stato variamente pezzato da molti, ma sempre rispettando le traccie rimaste firmate Napalmz!
craze-kay-chief-mnp-stephenson

kay1-mnp-stephenson

Categorie:Milano Tag:, , ,

Craze MNP Incompetentia 1990 o 91

11 ottobre 2016 Lascia un commento

 

craze-91-giambella

Dopo lo scorso post della hall MNP in Giambellino del 93, ritorno con una pezza non finita del Craze risalente al 1990 o 91.
Così antica che, addirittura, la scritta “Incompetentia” è in latino.
Colori Dupli original scavallo dalla vecchia di Cologno e colori ed effettini a bollicine oh so 90’s.
Qualche metallaro di Giambella era passato dal muro e aveva lasciato in mezzo al pezzo la scritta “believe in the devil not in god” cui il Craze, sobriamente, rispose in basso “se ti prendiamo ti spezziamo il culo”.
Meelano Napalmz latinorum!

archivio_writers_90-scan-160321-0013

 

(foto: Japo / JDM photo)

Categorie:Milano Tag:, , ,

Zen MNP unfinished ZEN 1993

6 ottobre 2016 Lascia un commento

 

craze-zen-90circa

Craze mi dice il pezzo è di Zen e non suo, ma siccome non ho voglia di riscrivere tutto il testo barro le cose sbagliate e vabbé.
Così si vedono le cazzate che scrivo.
D̶i̶r̶e̶t̶t̶a̶m̶e̶n̶t̶e̶ ̶d̶a̶l̶l̶a̶ ̶H̶a̶l̶l̶ ̶o̶f̶ ̶F̶a̶m̶e̶ ̶d̶e̶i̶ ̶N̶a̶p̶a̶l̶m̶z̶ ̶i̶n̶ ̶G̶i̶a̶m̶b̶e̶l̶l̶i̶n̶o̶,̶ ̶u̶n̶ ̶p̶e̶z̶z̶o̶ ̶n̶o̶n̶ ̶f̶i̶n̶i̶t̶o̶ ̶d̶e̶l̶ ̶C̶r̶a̶z̶e̶!̶
̶Z̶e̶c̶r̶o̶n̶e̶,̶ ̶l̶’̶a̶v̶e̶v̶i̶ ̶p̶o̶i̶ ̶f̶i̶n̶i̶t̶o̶?̶ ̶q̶u̶a̶n̶d̶o̶ ̶s̶o̶n̶ ̶p̶a̶s̶s̶a̶t̶o̶ ̶i̶o̶,̶ ̶n̶e̶l̶ ̶m̶a̶g̶g̶i̶o̶ ̶9̶3̶,̶ ̶n̶o̶.̶ ̶M̶a̶ ̶m̶a̶g̶a̶r̶i̶ ̶d̶o̶p̶o̶ ̶s̶i̶.̶
̶B̶o̶h̶.̶
Comunque colori Dupli, resti di bombolette del muro dei Mondiali e, intorno, tags della gente che passava in zona.
Spettacolo la tag di Chief in alto a destra.

Categorie:Milano Tag:, , , ,